Archivi categoria: Montegames

Montegames 2012

Domenica 17 giugno 2012

Come diceva Pablo Neruda “Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l’adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che ha dentro di sé“.

Sesta edizione di Montegames, una manifestazione che piace ai bambini, agli adulti troppo cresciuti e agli adulti che non vogliono crescere 🙂

Ti scrivo una breve carrellata delle novità ludiche di questa edizione: Eclipse, Village, Dixit Odyssey, King of Tokyo, Tekenoko, Airlines Europe e Hawaii.
Passiamo subito alle attività all’aperto.

Nel parco dietro la villa abbiamo potenziato i nostri giochi di lancio, oltre al kubb abbiamo aggiunto Cornhole, Ladergolf, Molkky, Riddarspeler, Quoits, Jenga gigante e Bolas, grazie anche all’aiuto delle associazioni Lupus in Tabula di Ponte di Piave e I Cavalieri della Tavola Gioconda di Caorle.

Come sempre al pomeriggio è arrivato il Ludobus e c’è stata la gara cosplay che come la manifestazione sta crescendo sempre più(quasi 800 le presenze), ad aprire la gara c’è stato il karaoke delle sigle dei cartoni animati.

7Visioni ha proposto la visione di alcune puntate pilota di serie d’animazione giapponese in giapponese… très chic.

Alla squadra dei 40 CarriDisarmati si aggiungono ippodiego, werewolf e giacomedian.
(quest’ultimo è il fratello di un ex-socio che ha fondato prima Babel e poi 7Visioni… è tutto un magna magna)

Chiude la manifestazione il concerto di sigle di cartoni animati dei Phoenix.

buoneacque

7Visioni ha lanciato la sesta edizione di Montegames con le proiezioni di “Shinobi” e “La ragazza che saltava nel tempo” nei giorni precedenti alla manifestazione.
Il numero di presenze diventa sempre più sbalorditivo se paragonato ai numeri della prima edizione.
La gara organizzata da CosTrive aumenta il numero di partecipanti e anche quest’anno viene anticipata dal karaoke.
Sta finendo l’era SLANGS, questo è l’ultimo anno. Anche noi stiamo crescendo e siamo sempre meno giovani e passiamo dal Progetto Giovani al Servizio Cultura di Montebelluna.
Un ringraziamento è doveroso a tutte le associazioni che ci hanno accompagnato fin’ora: CosTrive, Cosplay Saloon, La Loggia degli Irrealisti, Ludus in Tabula, I Cavalieri della Tavola Gioconda, La Tana dei Goblin di Treviso, Slotando, VenetoGO, Montellug, Babel e 7Visioni e pace e bene a chi mi sono dimenticato… tipo l’associazione sportiva Trevignano che ci fornisce sempre i tavoli da ping pong.

Montegames 2013

Domenica 16 giugno 2013

Questa volta parto dai soci dei CarriDisarmati.
Alla truppa di 48 elementi si aggiungo luimos, Lo Ba e pezz.

Nomino qualche gioco in scatola che abbiamo introdotto in questa edizione: Terra Mystica, Tzolk’in, Suburbia, Zombicide e Tokaido.

7Visioni proietta con la presentazione di Giovanni Cignola: Tsurikichi Sanpei, GTO, Bakuman e Golden Boy.

Continua il potenziamento delle attività all’aperto con Kendama Italia che propone il gioco Kendama che ha avuto un’esplosione di popolarità grazie all’anime Yattaman.
L’associazione sportiva Ping Pong di Trevignano mette a disposizione i suoi tavoli, racchette e palline per farci sudare un po’ sotto al sole.

In questa edizione abbiamo ospitato i campionati provinciale e italiano di Kubb, la nostra squadra non è andata oltre gli ottavi di finale ma ci rifaremo più avanti.
(faccina sicura di sé)

Come sempre non possono mancare la gara cosplay e il ludobus al pomeriggio e per finire il gruppo musicale Phoenix ci ha cantato le sigle dei cartoni animati
(thumbs up)

Superate le 1000 presenze!
(occhi sbarrati) (faccina felice) (faccina con occhiali da sole)

E ora il detto della settima edizione, come diceva Italo Calvino “Molte volte l’impegno che gli uomini mettono in attività che sembrano assolutamente gratuite, senz’altro fine che il divertimento o la soddisfazione di risolvere un problema difficile, si rivela essenziale in un ambito che nessuno aveva previsto, con conseguenze che portano lontano. Questo è vero per la scienza e per la tecnologia. Il gioco è sempre stato il grande motore della cultura”.

buoneacque

Passione. Noi ci mettiamo passione in quello che facciamo. Niente di più, niente di meno.
Il progetto SLANGS è terminato ma noi andiamo avanti lo stesso con le nostre gambe e con l’aiuto del Servizio Cultura della città di Montebelluna.
Riporto una frase scritta nel volantino della settima edizione:
Tutti sono concordi nel ritenere che il gioco rappresenti una condizione indispensabile di sviluppo per il bambino e quindi per l’essere umano. Nel gioco l’essere umano sviluppa le proprie potenzialità intellettive, affettive e relazionali, impara ad essere creativo, sperimenta le capacità cognitive, scopre se stesso, entra in relazione con gli altri, sviluppando e manifestando la sua intera personalità.

Se mi chiedi la fonte ufficiale non saprei risponderti.

Montegames 2014

Domenica 22 giugno 2014

Leggi attentamente queste parole, l’ottava edizione di Montegames ha stracciato tutti i precedenti record di presenze, +500!!! Da 1100 siamo passati a 1600!!!

Ogni CarroDisarmato è orgoglioso e un po’ spaventato dai risultati ottenuti.

Orgogliosi perché sappiamo da dove siamo partiti.

Spaventati perché non sappiamo dove arriveremo.

Come dice Juli Zeh “Soltanto nel gioco è possibile per l’uomo essere veramente libero. Il gioco costringe alla parità perché a tutti i giocatori sono state impartite le stesse istruzioni, e inoltre mette in pratica la certezza del diritto, perché un gioco può esistere soltanto nel rispetto delle regole”.

Non so come ci sia finita questa frase qui in mezzo ma c’è finita.

Le novità di questa edizione sono state la presenza del TV-AUG con le loro creazioni tecnologiche e i combattimenti medievali della Compagnia del Corno Nero.

Con le new entry Baffo, Pelli, Gazz e Syslac abbassiamo notevolmente l’età media degli associati e “strappiamo” la tessera numero 56.

Che altro scrivere…

buoneacque

Montegames 2015

Domenica 21 giugno 2015

Nona edizione e subito un altro record viene bruciato.
Fino ad ora la manifestazione è sempre stata fatta di domenica, di giugno, in anni differenti e in giorni differenti. Per uno strano scherzo del destino anche l’edizione del 2009 è stata fatta il 21.

Dopo questo excursus folle torniamo alle cose serie.

L’area giochi in scatola viene rivoluzionata, oltre ai tavoli per il gioco libero vengono create 4 isole tematiche dove vengono proposti una serie di giochi appositamente scelti, ogni isola ha 2 CarriDisarmati specializzati nella spiegazione di quei giochi, ecco la lista(fra parentesi gli esperti spiegatori):

Novità(StM e buoneacque): Alchimisti, Panamax, Abyss, Bruges e Patchistory
Collaborativi(Tex e Pelli): Eldritch Horror, Pandemia, Zombicide, Super Fantasy e Dungeon Fighter
Strategici Classici(spinavino e Gianowen): Funkenschlag, Caylus, Trajan, Terra Mystica e Agricola
Family Game(Yupa e ilCatta): Zug um Zug, Stone Age, Splendor, Tinners’ Trail e King of New York

Più l’area prestito che dispone di un altro centinaio di titoli, gestita dal mitico Vise.

Ad aiutarci a fornire una proposta ludica il più completa possibile ci sono le associazioni VenetoGo per gli astratti con il contributo del nostro socio jacon e La Loggia degli Irrealisti per i giochi di ruolo.
Non dimentichiamo l’area sempre verde (a causa del telo verde sui cui si gioca) dei wargame gestita dai soci werewolf e luimos.

Menzione speciale per il negozio Magic Warrior che ha gestito i tornei di giochi di carte collezionabili.

Guest star: Bigio, autore di Drizzit, che oltre ad aver gestito un workshop sul fumetto ha fatto giocare al suo gioco di ruolo.

All’aperto i soci Giacomedian, Pezz e Scatto hanno gestito i giochi di lancio: Kubb, Cornhole, Ladergolf, Molkky, Riddarspeler, Quoits e Bolas.

Le altre attività fatte nel parco sono state i giochi per bambini a cura del Bosco Incantato e il ludobus dello Spazio Verdeblu.

Sempre nel parco doveva esserci la gara cosplay organizzata dall’associazione CosTrive ma causa pioggerellina (chissà perché quelli del service hanno sempre paura di finire fulminati sotto la pioggia 🙂 ) la gara è stata spostata all’interno del teatro. Alla fine della gara cosplay c’è stato il concerto “chiptune”… non sono un esperto, cerco di farmi capire, sono due fuori di testa (in senso buono 😉 ) che suonano dei gameboy.

L’associazione ha strappato la tessera numero 59 e … mi costa un sacco scriverlo… si sono associati fabio29, ctus e ilc… non riesco a scriverlo… illl… ho un groppo in gola, il callo dello scrittore, il gomito di Vandamme, … ilcatta. Ce l’ho fatta.
(faccina che piange pensando all’ultimo iscritto)

Presenze: tante. Circa 1800, sapete già a cosa puntiamo nel 2016, ma non lo diciamo.

E per concludere che citazione potrei mettere?

Sherlock Holmes e/o Arthur Conan Doyle “Una volta eliminato l’impossibile, ciò che resta, per quanto improbabile, deve essere la verità.

buoneacque

Ultimo articolo di questa seria, scusami per come scrivo e scusami se mi scuso solo ora, ma non sono uno scrittore. Scusami per come ho raccontato questi nove anni passati assieme, ma non sono un narratore. E cmq nessuno ti ha obbligato a leggere (^_^)