Una partita a… VivaJava: il gioco del caffè

In VivaJava, gioco uscito quest’anno alla fiera di Essen, il compito dei giocatori è cercare di accaparrarsi i migliori chicchi di caffè per creare la miscela perfetta da vendere nei bar e nelle cucine di tutto il mondo. E’ un gioco tedesco di piazzamento, di bluff e di gestione risorse per 3 fino ad 8 persone.

Ad ogni turno ciascun giocatore posiziona la propria pedina in una delle 3 zone in cui è diviso il tabellone comune di gioco (che rappresenta la Terra); ogni zona ha 3 posti disponibili, ognuno dei quali permette la raccolta di  un chicco di caffè (ci sono 5 tipi di caffè con colori diversi, dal più scarso al più pregiato, che ad ogni turno vengono messi casualmente nei 9 posti, 3 per zona). Ogni posto ha poi dei bonus o dei malus, ad esempio raccogliere un chicco in più o uno in meno, prendere o perdere punti vittoria, ecc. I chicchi di caffè così raccolti vengono poi messi nel proprio sacchettino.

Una volta fatto ciò, i giocatori presenti nelle 3 zone (ogni zona viene conteggiata singolarmente) si dovranno accordare sul da farsi: o cercare di formare insieme una miscela di caffè, pescando a caso i chicchi dal proprio sacchettino in modo da poterla vendere e ricevere punti vittoria (le miscele vengono conteggiate come i punti del poker ed in base al colore), oppure spendere punti ricerca sul proprio tabellone, punti che permettono di ricevere dei bonus (come prendere chicchi in più, poter cambiare una “pescata” dal sacchettino se non si è soddisfatti, ecc), oltre a dare punti vittoria finali.

Il gioco procede così per vari turni, fino a che tutte le tessere che rappresentano la richiesta di caffè non vengono esaurite; alla fine chi ha più punti vince.

A mio parere il pregio è che può essere giocato fino ad 8 persone ed è molto semplice, ma di contro è molto lungo e ripetitivo: ogni turno posiziono, prendo i chicchi, decido con gli altri giocatori della mia zona se fare la miscela o spendere punti ricerca, tutto qui. Insomma, non mi ha entusiasmato: lungo, noioso e sempre uguale; ma questo è pur sempre un parere soggettivo. Alla prossima 😉

Scritto da Gianowen

4 pensieri su “Una partita a… VivaJava: il gioco del caffè

  1. Confermo il fatto che uno dei punti a favore è decisamente la possibilità di giocare in tanti, ma sono di parere diverso sul noioso ;)! Infatti l’ho trovato veramente bello, proprio per la sua ripetitività: niente cervello fumante per fare conti o elaborare complicate strategie, un accenno di interazione con gli altri e una divertente “suspense” al momento della pesca dal sacchetto, senza contare che dopo qualche turno se ne capisce molto bene il funzionamento. Secondo me un gioco decisamente adatto ad una tranquilla serata di gioco tra amici. Ma, ovviamente, anche questa è un’opinione personale 🙂

  2. Confermo il fatto che uno dei punti a favore è decisamente la possibilità di giocare in tanti, ma sono di parere diverso sul noioso ;)! Infatti l’ho trovato veramente bello, proprio per la sua ripetitività: niente cervello fumante per fare conti o elaborare complicate strategie, un accenno di interazione con gli altri e una divertente “suspense” al momento della pesca dal sacchetto, senza contare che dopo qualche turno se ne capisce molto bene il funzionamento. Secondo me un gioco decisamente adatto ad una tranquilla serata di gioco tra amici. Ma, ovviamente, anche questa è un’opinione personale 🙂

I commenti sono chiusi.