martedì, Giugno 18, 2024
GiochiSenza categoria

Game Over… World of Warcraft

Benvenuti ad affrontare le nebbiose e verdeggianti zone della Silverpine Forest o l’orrendo declino delle Plaguelands… tutti territori ben conosciuti dai cultori del celebre videogam. In questo gioco, splendida ed accurata “trasposizione” del videogame citato, fino a sei giocatori, divisi in “Orda” ed “Alleanza” si sfideranno su una coloratissima e maestosa mappa, suddivisa in aree, che riproduce il fantastico e leggendario mondo di Warcraft.

Ovviamente non è stato possibile catturare proprio tutti gli elementi del gioco online…tuttavia le esperienze “tattili” e “sociali” della controparte cartacea sono notevoli e ben calibrate. Lo scopo di “Warcraft: il gioco da tavolo” [ WoW] è di condurre la vostra fazione alla vittoria, o sconfiggendo uno dei Signori Supremi o la fazione avversaria in un feroce combattimento di squadra al termine del 30° turno di gioco.

Ogni giocatore potrà vestire i panni di uno dei nove personaggi previsti (stregoni, ladri, maghi, cacciatori…) e presenti sia nell’Orda sia nell’Alleanza; ogni figura è caratterizzata, oltre che da una graziosa miniatura, da una accurata e dettagliata scheda-personaggio, composta sia da “slot” che indicano le abilità di base al livello uno sia da sezioni che sono personalizzabili utilizzando oggetti conquistati/acquistati, carte potenziamento di vario tipo e talenti specifici di classe/personaggio. Tale scheda è lo strumento che permette di gestire completamente, in modo versatile e peculiare, la “crescita” del vostro eroe fino a condurlo al quinto livello.

Una partita a WoW si svolge, come accennato, attraverso trenta turni alternati (15 per l’Orda e 15 per l’Alleanza); in ogni turno i membri di una fazione possono eseguire due azioni (movimento, addestramento, riposo, sfida, visita di una città) e, aspetto particolarmente interessante da un punto di vista collaborativo-strategico, decidere di intraprendere azioni di sfida – ovvero impegnarsi contro creature/nemici (raffigurati da lussuose miniature) – anche insieme, creando, in tal modo, un vero team di combattimento/esplorazione. Sono presenti, inoltre, carte evento comuni, ma, soprattutto, carte missioni specifiche per ogni fazione che illustrano le possibili missioni da compiere per ottenere i preziosi punti esperienza e oggetti particolari.

Il combattimento fra eroi e “mostri” è dettagliato e raffinato, analogamente, anche se con alcune variazioni, quello che oppone giocatori di fazioni opposte. L’aspetto interattivo/collaborativo fra gamers è essenziale sia per ottenere rapidamente punti esperienza (che aumenteranno il livello del vostro eroe) sia per portare la vostra fazione alla vittoria. Vincere il gioco è decisamente un lavoro di squadra e, talvolta, bisogna sacrificare/moderare il proprio smisurato ego a favore di un “sano” e produttivo “lavoro” in team.

werewolf